Presidente e sindaci delusi da incontro con Bper

L'incontro in Bper Ferrara

 

Sono delusi il presidente della Provincia e i sindaci di Ferrara, Comacchio, Ostellato e Voghiera, dopo l’incontro con Massimo Biancardi e Monica Lorenzetti, rispettivamente direttore territoriale Emilia Est e Romagna e responsabile dell’Area Manager Ferrara di Bper, avvenuto nella sede della banca in Corso Giovecca 65.

Gianni Padovani, Alan Fabbri, Pier Luigi Negri, Elena Rossi e Paolo Lupini, si dicono delusi per non essere stati contattati prima della decisione di chiudere entro il 20 maggio prossimo sette sportelli della banca, ossia le ferraresi Agenzia 4 di Corso Martiri della Libertà, Pontelagoscuro, San Martino e via Modena, oltre a quelle di Voghiera, Ostellato e a San Giuseppe di Comacchio.

Decisione unilaterale, dunque, e senza una preventiva interlocuzione che presidente della Provincia e primi cittadini interessati avrebbero invece apprezzato, visto che la prossima chiusura degli sportelli riguarda una popolazione complessiva di circa 25 mila abitanti.

Il faccia a faccia si è concluso con l’invito di presidente della Provincia e sindaci ai vertici della banca – se la si vuole considerare con uno speciale legame territoriale, è stato detto – a tenere presente il rapporto previo con gli amministratori pubblici dei territori, per un’analisi più nel merito delle possibili soluzioni, oltre il solo criterio della razionalità economica.

Invito subito raccolto da Biancardi, che ha promesso di portare il tema in Direzione generale, in agenda oggi stesso nella sede centrale di Modena, per una verifica sui margini esistenti per quanto riguarda i 7 sportelli in bilico nel Ferrarese.

 

Ferrara, 23 marzo 2022