Il tavolo provinciale Coop Costruttori in Provincia

Il tavolo Coop Costruttori riunito in Castello Estense

 

“È arrivata a conclusione l’ultima delle grandi partite in sospeso”.

Sono le parole con le quali i commissari liquidatori della Coop Costruttori Renato Nigro e Alberto Falini, insieme con il direttore della coop argentana, Roberto Borzelli, hanno aperto l’incontro convocato in Castello Estense dal presidente della Provincia, Gianni Padovani.

Appuntamento al quale hanno partecipato le rappresentanze dei soci prestatori Carspac 1 e 2, oltre al sindaco di Argenta, Andrea Baldini.

La buona notizia data dai commissari si traduce nella chiusura favorevole del contenzioso con Anas, approdata alla transazione di 15 milioni di euro.

Soldi che equivalgono a circa il 2,9% da ripartire fra i soci chirografari e che, aggiunti al 5,24% finora recuperati e distribuiti, portano a un totale dell’8,24.

Serviranno ancora circa tre mesi di tempo per arrivare a destinazione, ma le risorse sono ora definitivamente acquisite e pronte per l’ottavo piano di riparto.

I commissari hanno poi spiegato che restano ancora un centinaio di percorsi giudiziari aperti, rispetto ai quali il 29 dicembre scorso il ministero ha dato l’autorizzazione per la procedura di concordato.

Una formula giuridica che significa il via libera a trovare i relativi acquirenti e con il ricavato procedere all’ultimo piano di distribuzione. Una procedura al termine della quale i commissari contano di arrivare al 10% complessivo di ristori per i chirografari.

Lunedì 7 febbraio è pubblicata la gara su alcuni quotidiani nazionali, fra cui il Sole 24 Ore, con il relativo invito a partecipare alle offerte. I tempi previsti per la conclusione di questa procedura sono di circa 18 mesi.

A bilancio della vicenda, è stato spiegato che per il crac del colosso argentano del 2003 (Costruttori, Cir, Progresso ed Hera), si è trattato di un passivo complessivo di 950 milioni di euro con 10.300 creditori, dei quali 239 milioni sono stati i creditori privilegiati e 692 i chirografari.

Il lavoro della gestione commissariale negli anni ha raccolto e restituito 223 milioni ai privilegiati (il 100% dei 185 milioni di privilegiati della Costruttori), mentre per i chirografari sono stati raccolti e in via di distribuzione 57 milioni.

 

Allegato: 

IMG_7907.JPG (1.34 MB - jpeg)
IMG_7905.JPG (1.41 MB - jpeg)
IMG_7904.JPG (1.41 MB - jpeg)