Provincia di Ferrara

Sommario delle sezioni presenti in questa pagina:


ASSOCIAZIONI di PROMOZIONE SOCIALE
Pagine dedicate alla normativa e alla modulistica per l'iscrizione nel Registro regionale delle Associazioni di Promozione Sociale. IL REGISTRO DELLE ASSOCIAZIONI ISCRITTE IN PROVINCIA DI FERRARA E' CONSULTABILE IN FILE TRA GLI ALLEGATI SOTTO.

La L.R.34/02 "Norme per la valorizzazione delle associazioni di promozione sociale. Abrogazione della Legge Regionale 7 marzo 1995, n. 10 (Norme per la promozione e la valorizzazione dell'associazionismo)" con le modifiche introdotte dalla L.R. n. 8/2014,  regola la materia dell'associazionismo nella Regione Emilia Romagna. Sono associazioni di promozione sociale le Associazioni di natura privatistica quelle che si sono costituite, ai sensi della Legge 383/00, con lo scopo di perseguire, senza finalità di lucro, interessi collettivi e che operano negli ambiti della solidarietà, dello sviluppo della personalità umana, della tutela e valorizzazione del patrimonio artistico, storico, ambientale e naturale, della ricerca e promozione culturale, della diffusione della pratica sportiva, dello sviluppo del turismo sociale e della tutela dei diritti dei consumatori (previsti dall'art. 2 della L.R. 34/02).

MODALITA' PER L’ISCRIZIONE DELLE ASSOCIAZIONI NEL REGISTRO Per iscrivere un’associazione bisogna inoltrare domanda da redigersi in carta bollata o regolarizzata mediante l’apposizione di marca da bollo (vedere fac-simile tra gli allegati sotto queste pagine) alla UOC Volontariato Associazionismo - Politiche Abitative della Provincia. 
Con l'entrata in vigore, dal 15 luglio 2014,  della L.R. n. 8/2014  sono stati istituiti i registri regionali del Volontariato e della Promozione sociale. 
Le Province mantengono la competenza alla gestione del procedimento di istruttoria fino al 30.06.2015, salvo proroga.
Le disposizioni attuative adottate dalla Regione prevedono:
- la presentazione dell’istanza alla Provincia competente per territorio, ovvero dove è prevista la sede legale dell’associazione;
- la gestione del procedimento di istruttoria delle istanze è a carico della Provincia che lo conclude con un verbale nel quale il Responsabile del servizio-ufficio  competente all’istruttoria esprime un parere favorevole o meno all’iscrizione richiesta;
- la trasmissione di copia di tutta la documentazione relativa al procedimento istruttorio alla Regione, con contestuale comunicazione all'Associazione richiedente, e l’adozione l’atto conclusivo da parte della Regione.
I termini del procedimento, previsti in  60 gg. dalla data di presentazione dell'istanza alla Provincia,  vengono sospesi nel caso in cui si renda necessario acquisire ulteriore documentazione rispetto a quella presentata.
 

Le domande di iscrizione devono essere redatte in carta resa legale e devono essere formulate secondo il modello fornito (allegato sotto) ed inviate a:
U.O.C. Infanzia e adolescenza, Associazionismo, Programmazione Socio Sanitaria,  Esercizi Farmaceutici,  Politiche Casa -  Provincia di Ferrara, Via Madama 35 - 44121 Ferrara.

Il personale dell'Ufficio è a disposizione per chiarimenti che si rendessero necessari e reperibile ai seguenti recapiti:
Monica Franceschi 0532/299669 monica.franceschi@provincia.fe.it;
Sabrina Calabrò sabrina.calabro@provincia.fe.it,
In particolare si suggerisce di contattare il personale prima della presentazione o dell'invio delle istanze di iscrizione, ciò al fine di verificare la correttezza della documentazione da presentare e soprattutto il possesso dei requisiti necessari con particolare riguardo agli statuti. Un controllo preventivo prima della loro adozione definitiva consente all'associazione di registrare la versione utile all'iscrizione senza incorrere in adempimenti e spese successive dove previste.

Attenzione:
Al termine dei procedimenti di istruttoria, di propria competenza,  l'Ufficio invierà anche indicazioni di accesso alla sezione sportello facile del sito istituzionale per  esprimere una valutazione sul servizio erogato, tramite la compilazione  on-line di apposito questionario . La Provincia di Ferrara ritiene molto importante migliorare i propri servizi rispettando i requisiti e le aspettative dei clienti e ne chiede cortesemente  la compilazione. In questo modo la Provincia avrà la possibilità di valutare l'opinione di chi fruisce dei  servizi erogati dai suoi Uffici.
Dal sito della Provincia è, altresì,  possibile avanzare reclami  con accesso dalla  sezione Pec e servizi on line. Non sono ammessi reclami anonimi.
 



DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA DOMANDA DI ISCRIZIONE:
1. Copia della normativa interna dell'associazione (atto costitutivo e statuto in vigore avente data certa o  redatto da notaio o  scrittura privata registrata presso l'Ufficio del Registro)
2. Le sezioni locali di associazioni nazionali o regionali, dovranno allegare anche la dichiarazione dell'organo centrale competente, che attesti la loro autonomia nell'ambito dell'organizzazione nazionale o regionale.
3. Elenco nominativo delle persone che ricoprono le cariche associative, sottoscritto dal legale rappresentante dell'associazione;
4. Relazione dettagliata dell'attività svolta dall'associazione, sottoscritta dal legale rappresentante dell'associazione che evidenzi l'ambito di attività e l'assenza di fini di lucro firmata dal legale reappresentante.
Tutta la documentazione va sottoscritta dal legale rappresentante dell'associazione.
Attenzione: per effetto delle recenti modifiche alla normativa sul procedimento amministrativo (Legge 241/90 e ss.mm.ii.) introdotte a tutela dei clienti della Pubblica Amministrazione, i procedimenti ad istanza di parte possono essere sospesi una sola volta e per 30giorni al termine dei quali la Provincia è tenuta a procedere con preavviso di diniego dell'istanza ovvero con l'adozione del parere di competenza previsto dalle disposizioni regionali e alla trasmissione di tutta la documentazione alla Regione per l'adozione dell'atto finale.

CANCELLAZIONI DAL REGISTRO E MODIFICHE
Analogo a quello dell'iscrizione è il procedimento di cancellazione di un'associazione dal Registro: è necessario inviare comunicazione di scioglimento anticipato o di impossibilità di funzionare alla Provincia che provvede alla istruttoria del procedimento e al trasferimento della documentazione acquisita, con proprio parere, alla Regione a cui compete l'adozione dell'atto finale.
La comunicazione deve essere sottoscritta dal Presidente o legale rappresentante  (tra gli allegati alle presenti pagine sono disponibili i fac-simile delle comunicazioni) .
Anche le modifiche relative alla denominazione/sede legale dell'Associazione, deliberate dall'assemblea dei soci, devono essere comunicate alla Provincia per le successive modifiche da apportarsi al Registro.
I modelli delle comunicazioni allegati non sono obbligatori, ma sono predisposti per agevolare l'utente.
Tutte le comunicazioni devono essere sottoscritte dal Presidente o legale rappresentante dell'Associazione e possono essere consegnate direttamente all'Ufficio o inviate per posta o via fax.
In caso di invio per posta è necessario allegare copia del documento di identità personale in corso di validità del Presidente o Legale rappresentante che firma l'istanza.

Attenzione:
Al termine dei procedimenti ad istanza di parte,al termine del procedimento istruttorio di propria competenza ,  l'Ufficio invierà, in allegato anche un questionario per la valutazione del servizio erogato. La Provincia di Ferrara ritiene molto importante migliorare i propri servizi rispettando i requisiti e le aspettative dei clienti e chiede cortesemente  di compilarlo e di restituirlo utilizzando l'apposita busta senza affrancatura o passando, in qualsiasi occasione, presso un  nostro ufficio. In questo modo la Provincia avrà la possibilità di valutare l'opinione di chi fruisce dei  servizi erogati dai suoi Uffici.
Dal sito della Provincia è, altresì,  possibile avanzare reclami  con accesso dalla  sezione Pec e servizi on line. Non sono ammessi reclami anonimi.


----------------------------------------------------------------------------

REVISIONI DEL REGISTRO
Con cadenza periodica è prevista la revisione del Registro. Su invito della Provincia ogni associazione deve inviare una dichiarazione, corredata da documentazione ritenuta idonea a comprovare il mantenimento dei requisiti previsti dalla vigente normativa per il permanere dell'iscrizione al Registro.
--------------------------------------------------------------------------
PIANI ANNUALI DI INTERVENTI A FAVORE DELLE ASSOCIAZIONI DI PROMOZIONE SOCIALE
Dal 1998, annualmente la Provincia, in osservanza di direttive emesse dalla Regione, predispone e attua, in collaborazione con le associazioni iscritte, i Piani provinciali per l'associazionismo.
Detti Piani provinciali sono cofinanziati dalla Provincia e dalla Regione e sono adottati con lo scopo di valorizzare e sostenere il ruolo dell'associazionismo locale come espressione di impegno sociale, di rafforzare le basi associative e di favorire il raccordo e l'interscambio fra le associazioni del territorio provinciale.
Alla presentazione di progetti e proposte da inserire nella pianificazione sono chiamate annualmente a collaborare  le associazioni ISCRITTE nel registro di cui alla L.R. n. 34/02.
Le iniziative inserite nei piani sono invece rivolte indistintamente a tutte le associazioni presenti sul territorio ferrarese, iscritte e non iscritte nel registro.

Per informazioni: Monica Franceschi o Sabrina Calabrò  - U.O.C. Infanzia e adolescenza, Associazionismo, Programmazione Socio Sanitaria,  Esercizi Farmaceutici,  Politiche Casa -  Provincia di Ferrara Via Madama 35 - 44121  Ferrara 0532/299669 o 299614 - 0532/299680 e-mail: monica.franceschi@provincia.fe.it  - sabrina.calabro@provincia.fe.it -
--------------------------------------------------------
INFORMATIVA PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI IDENTIFICATIVI E DEI DATI SENSIBILI
Art.13 del Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n.196 - "Codice in materia di protezione dei dati personali".
 
Ai sensi dell'art.13 del Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n.196,  informiamo di quanto segue in relazione ai dati personali e ad alcuni dati sensibili acquisiti dalla Provincia nell'ambito dei procedimenti ad  istanza esterna  per la gestione degli albi-registri:
1. Fonti e Finalità
Il trattamento cui saranno soggetti i dati personali richiesti o forniti alla Provincia di Ferrara – Servizio Politiche del Lavoro e Formazione professionale e della  U.O.C. Infanzia e adolescenza, Associazionismo, Programmazione Socio Sanitaria, Esercizi Farmaceutici,  Politiche Casa - per l’esercizio delle funzioni attribuite all’Ente dalle Leggi vigenti in materia di volontariato, associazioni di promozione sociale e cooperative sociali è preordinato alla prestazione dei servizi richiesti alla  predetta struttura ed in particolare finalizzato all’istruttoria delle domande di iscrizione delle organizzazioni nei registri/albi gestiti dalla Provincia ai sensi delle leggi vigenti in materia,  nonché alle richieste di variazione, di cancellazione o ai procedimenti di verifica del permanere dei requisiti per il mantenimento dell’iscrizione già acquisita dalle organizzazioni.
Tutti i dati forniti saranno raccolti all’interno dei fascicoli delle associazioni o cooperative sociali di riferimento per l'espletamento di adempimenti connessi o derivanti dalle disposizioni normative in vigore.
2. Tipi di dati
Dati identificativi e personali:
-           anagrafici;
-           qualifiche  professionali;
-           istruzione, formazione e competenze
relativi alle persone che fanno parte delle associazioni di volontariato, di promozione sociale e delle cooperative sociali.
Dati sensibili:
-           dati personali contenuti in documentazione e/o certificazioni  riguardanti i lavoratori della cooperativa sociale,   necessari ad accertare il diritto all’iscrizione della cooperative sociale  nella sezione B dell’Albo, riservata alle cooperative  che hanno tra le proprie finalità l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate (art. 4 – commi 1 e 2 -  Legge n. 381/91);
-           dati personali contenuti nella  documentazione presentata e  idonei a rivelare  l’origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, nonché lo stato di salute e la vita sessuale delle persone aderenti  alle associazioni o alle cooperative sociali oggetto delle istanze.
3. Trattamento e modalità relative
Per "trattamento di dati personali" si intende qualsiasi operazione eseguita sui dati dal momento della loro raccolta fino alla relativa distruzione. Il trattamento potrà effettuarsi con o senza l'ausilio di mezzi elettronici o comunque automatizzati, nel rispetto dei limiti e delle condizioni posti dall'art.11 del D.Lgs.196/2003, anche la comunicazione e la diffusione nei confronti dei soggetti di cui al successivo punto 5, sempre comunque nel rispetto delle disposizioni di cui al capo II  del D.Lgs.196/2003 (regole ulteriori e principi sul trattamento dei dati per i soggetti pubblici).
4. Natura del conferimento dei dati e conseguenza di un eventuale rifiuto a rispondere.
Il conferimento dei dati personali relativi ai trattamenti in parola, di per sé facoltativo, ha natura obbligatoria per la prestazione dei servizi richiesti alla Provincia di Ferrara e, nell'ambito degli stessi, per il rispetto degli adempimenti previsti dalla legge. L'eventuale, parziale o totale rifiuto a rispondere o a permettere il trattamento dei dati comporterà l'impossibilità, da parte della Provincia di Ferrara, di perseguire le sopraccitate finalità.
5. Comunicazione e diffusione
I dati personali relativi ai trattamenti potranno essere comunicati e/o diffusi nel rispetto delle finalità specificate al precedente punto 1, nonché in adempimento di finalità  di legge o di regolamento previsti dalla normativa ai seguenti soggetti terzi:
-           alle altre Pubbliche Amministrazioni per lo svolgimento delle loro funzioni istituzionali nei limiti stabiliti dalla legge e dai regolamenti;
-           ai soggetti che in convenzione o in appalto effettuano lo svolgimento di servizi o attività  per conto della Provincia di Ferrara;
-           agli enti e associazioni che utilizzano i servizi offerti dalla Provincia di Ferrara.
I dati  personali, inoltre,  potranno essere assemblati in banche dati ed eventualmente comunicati e/o diffusi,  in forma anonima e aggregata  come dati numerici, ad uso  statistico e per finalità previste per legge o regolamento.
E’ esclusa ogni forma di comunicazione o diffusione dei dati sensibili indicati al precedente punto 2 relativi ai singoli interessati.  Il  presidente o il legale rappresentante dell’Associazione o della Cooperativa sociale ha la responsabilità  di acquisire il consenso, rilasciato nelle forme di legge dal titolare, al trattamento dei  dati personali e/o sensibili che presenta a corredo delle istanze.
I dati  sensibili  potranno essere esclusivamente  assemblati in banche dati ed eventualmente comunicati e/o  diffusi,  in forma assolutamente anonima e  aggregata  come dati numerici, ad uso  informatico e statistico.
6. Diritti di cui all'art. 7 D.Lgs.196/2003
Agli interessati dal trattamento in questione è riconosciuto l'esercizio dei diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs.196/2003, in particolare, il diritto di richiedere la fonte dei dati ovvero domandarne l'aggiornamento, la rettifica o la cancellazione.
7. Titolare e responsabile
Titolare del trattamento dei dati è la Provincia di Ferrara, nella persona del Presidente della Provincia o suo delegato.
E' inoltre designato il Responsabile del trattamento dei dati personali ai sensi dell'art.7 D.Lgs.196/2003 nella persona del Dirigente del Servizio Politiche del Lavoro e Formazione professionale e della  U.O.C. Infanzia e adolescenza, Associazionismo, Programmazione Socio Sanitaria, Esercizi Farmaceutici,  Politiche Casa dott.ssa Barbara Celati.
 f.to La dirigente dott.ssa Barbara Celati
 
 
Documento pubblicato il 07/12/2003 - Ultimo aggiornamento: 14/08/2014
a cura di:
Monica Franceschi
Castello Estense - centralino: +39.0532.299111
Partita IVA: 00334500386