Provincia di Ferrara

Sommario delle sezioni presenti in questa pagina:


NOTIZIE

sei in: Home Page > Altre news >
Lettera della presidente sul caso licenziamento Basell
Di seguito il testo della lettera che la presidente della Provincia ha inviato a sindacati, Basell, sindaco del Comune di Ferrara e all'assessore regionale Giancarlo Muzzarelli, in merito al licenziamento di un dipendente Basell.


Ritengo molto grave ed ingiustificata la decisione assunta da Basell di procedere al licenziamento di un lavoratore, così come ho appreso da comunicazione delle Segreterie Territoriali Filctem-Cgil, Femca-Cisl, Uiltec-Uil in data 16 dicembre 2013.
La Provincia di Ferrara ha partecipato attivamente nei mesi scorsi ad ogni incontro istituzionale tra Regione Emilia-Romagna, Comune, OO.SS. e Azienda con il preciso intento di contribuire a facilitare la relazione tra le parti al fine di evitare qualsiasi provvedimento unilaterale che portasse ad una riduzione della base produttiva del Centro Ricerche di Ferrara. A tanto si era giunti attraverso la sottoscrizione dell’Accordo in sede regionale il 19 luglio, raggiungendo il fondamentale obiettivo di prevedere la riorganizzazione delle 41 posizioni lavorative oggetto della trattativa attraverso adesioni volontarie e prepensionamenti entro il 20 settembre.
In tale data presso la Regione Emilia-Romagna, presenti Regione, Provincia e Comune di Ferrara, oltre a rappresentanti di Basell e delle Organizzazioni Sindacali, il Responsabile Risorse Umane dell’azienda ha confermato che le 39 adesioni ai percorsi volontari soddisfacevano le esigenze aziendali.
Ho appreso dunque con sconcerto della decisione di Basell di procedere unilateralmente al licenziamento di un lavoratore non inserito nella lista dei volontari, lista che contiene ad oggi ben più delle due posizioni necessarie per conseguire il risultato previsto di 41 risorse in uscita. Tale decisione contraddice quanto sottoscritto nell’Accordo di luglio, violando il principio ivi sancito della riorganizzazione basata sugli strumenti di gestione concordati, e rivela un atteggiamento aziendale non rispettoso delle Istituzioni, delle Parti sociali e dei lavoratori
.



La Presidente della Provincia
Marcella Zappaterra
 
Documento pubblicato il 18/12/2013 - Ultimo aggiornamento: 18/12/2013
a cura di:
Francesco Lavezzi
Castello Estense - centralino: +39.0532.299111
Partita IVA: 00334500386