Sommario delle sezioni presenti in questa pagina:


Provincia di Ferrara

Menu di servizio salta il Menu di servizio e vai al Motore di ricerca


 
salta RSS feed e vai al percorso salta il percorso e vai al menu Datori di lavoro
 

Disabili

salta il menu Datori di lavoro
 

Enti pubblici

salta i contenuti
Nel settore pubblico le assunzioni possono avvenire tramite:
riserva nei concorsi: i lavoratori disabili hanno diritto alla riserva dei posti nei limiti della quota d’obbligo totale e fino al 50% di quelli messi a concorso;
avviamento a selezione: è ammesso per qualifiche e profili che prevedono come requisito di accesso la scuola dell’obbligo. Si procede all’avviamento sulla base della graduatoria composta dalle candidature ricevute e previo espletamento, da parte del datore di lavoro, di prove selettive e di verifica della compatibilità dell’invalidità con le mansioni da svolgere;
chiamata nominativa: è possibile solo nell’ambito di convenzione per l’assolvimento dell’obbligo stipulata con la Provincia per personale da inserire con qualifiche e profili che prevedono come requisito di accesso la scuola dell’obbligo.

L’Ente avvia procedimenti di selezione pubblica nel rispetto di criteri di trasparenza delle procedure con conseguente definizione della graduatoria dei candidati.
La mansione assegnata deve essere compatibile con la condizione del disabile. Nel caso di aggravamento delle condizioni del disabile o di variazioni significative dell’organizzazione del lavoro, il disabile può chiedere di verificare la compatibilità tra mansioni e stato di salute. Nelle medesime ipotesi il datore di lavoro può richiedere la verifica della possibilità di continuare o meno il rapporto di lavoro.
Nel caso di risoluzione del rapporto di lavoro il datore è tenuto a darne comunicazione nel termine di dieci giorni agli uffici competenti al fine della sostituzione del lavoratore con altro avente diritto all’avviamento obbligatorio.
Torna al sommario