Provincia di Ferrara

Sommario delle sezioni presenti in questa pagina:


Batimetrie
La grande utilità dei rilievi batimetrici è rappresentata dal fatto che si possono ottenere dati sulle profondità in tempi relativamente brevi; inoltre i dati possono essere sviluppati in modo altrettanto veloce per avere un modello digitale del fondale della Sacca di Goro.
Data la bassa profondità dei fondali nell’intera area della Sacca di Goro, si utilizza un’imbarcazione di di circa 6 m di lunghezza con un “pescaggio in mare” dell’ordine dei 50 cm. La strumentazione con cui è equipaggiata l’imbarcazione consiste in:
  • Ecoscandaglio “Hydrotrack” della Odom Hydrographic Systems collegato ad un trasduttore;
  • Antenna GPS collegata verticalmente al trasduttore in modo da ottenere la maggior precisione possibile ed ottenere i dati batimetrici e quelli di posizione nello stesso punto. Il metodo di rilevo GPS è RTK (cinematico in tempo reale), in questo modo il ricevitore GPS installato sulla barca riceve sia i dati dai satelliti GPS che quelli, via radio dalla stazione base GPS che si trova presso la sede di Goro della provincia di Ferrara. Con questa metodologia di rilevo i punti sono automaticamente corretti e la posizione ha un errore al massimo di 5 cm. Questa metodologia di rilievo permette di slegarsi completamente dalla marea e da eventuali onde prodotte dalle imbarcazioni di passaggio, che un tempo andavano a falsare le quote dei rilievi;
  • Un computer portatile al quale è collegata l’intera strumentazione e sul quale vengono salvati tutti i dati acquisiti mediante l’ausilio di un software di navigazione (Navigator Pro 6.2)
Per passare dalle quote ellissoidiche (quote rilevate dal GPS) alle quote geoidiche (quote sul livello medio mare), il Dipartimento di Ingegneria dell’Università di Ferrara ha messo appunto un modello di geodie locale della Sacca di Goro per ottenere dalle quote ellissoidiche le quote geoidiche.
Castello Estense - centralino: +39.0532.299111
Partita IVA: 00334500386