Sommario delle sezioni presenti in questa pagina:


Provincia di Ferrara

Menu di servizio salta il Menu di servizio e vai al Motore di ricerca


 
salta RSS feed e vai al percorso salta il percorso e vai al menu Inserimento nell'elenco anagrafico
 

Lavoratori

salta il menu Inserimento nell'elenco anagrafico
 
salta il menu Link esterni

Link esterni


Approfondimenti sull'iscrizione all'elenco anagrafico e sullo stato di disoccupazione

salta i contenuti

Le persone aventi l'età stabilita dalla legge per essere ammesse al lavoro che, indipendentemente dal loro stato occupazionale (quindi anche occupati), intendono avvalersi dei servizi per l'impiego, possono richiedere l'inserimento nell'elenco anagrafico in un qualsiasi Centro per l'impiego del territorio italiano indipendentemente  dall’indirizzo di residenza o domicilio*, qualora non vi risultino già inserite d'ufficio.

* NB: (i percettori di ammortizzatori sociali es. NASPI o mobilità o invece obbligatorio iscriversi presso il CPI competente in base al domicilio; per la prima iscrizione di una persona disabile è obbligatorio iscriversi presso il CPI competente in base alla residenza)

STATO DI DISOCCUPAZIONE

Ai sensi del Decreto 150 del 14/09/2015 (Art. 19), sono considerati disoccupati esclusivamente i lavoratori “privi di impiego che dichiarino la propria disponibilità allo svolgimento di attività lavorativa ed alla partecipazione alle misure di politica attiva del lavoro.
Ne deriva che lo " stato di disoccupato " può essere riconosciuto esclusivamente alle persone che si presentano ad un Centro per l'impiego e rilasciano la dichiarazione attestante l'immediata disponibilità al lavoro. Questi soggetti sono destinatari, in via prioritaria, delle misure di promozione all'inserimento nel mercato del lavoro, previste dallo stesso Decreto.
La certificazione dello stato di disoccupazione viene rilasciata esclusivamente ai lavoratori interessati o a loro delegati (muniti di delega scritta e di copia del documento di identità del richiedente).  Agli Enti, su richiesta scritta, che devono effettuare accertamenti ai sensi di legge verrà fornito loro il controllo dei dati lavoristici inerenti autocertificazioni o l’accesso diretto alla banca dati dei CPI attraverso la sottoscrizione di una apposita convenzione.
Conservazione, sospensione e perdita dello status di disoccupazione
Dall’entrata in vigore del decreto legislativo D.Lgs. 150/2015, viene eliminato l'istituto della "conservazione" (che consentiva di acquisire lo stato di disoccupazione o di mantenerlo a chi svolgeva un’attività lavorativa che comportasse, nel corso dell’anno solare, un reddito lordo non superiore a € 8.000,00, per lavoro dipendente -anche lavoro a chiamata o intermittente- o a progetto, e non superiore a € 4.800,00 lordi per lavoro autonomo od occasionale). Per effetto della nuova normativa coloro che si trovano in una delle condizioni sopra descritte sono considerati occupati e non potranno rilasciare quindi la dichiarazione di immediata disponibilità. Le persone che invece hanno contratti di lavoro a termine fino a sei mesi, a prescindere dall'ammontare del reddito, avranno lo stato di disoccupazione sospeso come avveniva in precedenza. La modifica sopra descritta non è intervenuta per gli iscritti ex lege 68/99; infatti per gli iscritti al collocamento mirato l'istituto della conservazione continua ad esistere, per cui per le persone disabili non è possibile iscriversi negli elenchi della L. 68/99 se si ha un’attività lavorativa di qualsiasi natura ma è possibile rimanere l’iscrizione se si trova lavoro successivamente alla stessa e se il reddito annuo percepito non supera i parametri sopra riportati. E' fatta salva la possibilità, anche per gli altri soggetti che intendono avvalersi dei servizi dei Centri per l'impiego, di richiedere l'iscrizione nell'elenco anagrafico, come sopra precisato.

REVISIONE ANNUALE
A seguito della soppressione delle liste di collocamento e della abrogazione dell' art. 15 della legge 56/1987, anche la revisione annuale deve ritenersi soppressa.
LIBRETTO DI LAVORO
A seguito della abrogazione della legge 10 gennaio 1935, a partire dal 30 gennaio 2003 si deve inoltre ritenere soppresso il libretto di lavoro.
CERTIFICAZIONI DI ISCRIZIONE NELL'ELENCO ANAGRAFICO
Per quanto riguarda la certificazione dello stato di disoccupazione è stato predisposto un modello che attesti la situazione lavorativa del soggetto e l'anzianità di iscrizione all'elenco anagrafico.
A richiesta degli interessati si rilascia il certificato storico modello C/2.

VEDI ANCHE

Documento pubblicato il 30/04/2008 - Ultimo aggiornamento: 18/04/2016
Torna al sommario