Zona Logistica semplificata: un'opportunità per Ferrara

Dichiarazione del vicepresidente Nicola Minarelli

 

Il progetto regionale di una Zona Logistica Semplificata per la movimentazione delle merci in Emilia-Romagna, è un’opportunità che la nostra provincia deve e vuole cogliere.

In questi mesi abbiamo lavorato insieme con Sipro e i Comuni di Ferrara, Bondeno, Argenta, Ostellato e l’Unione Valli e Delizie, per individuare ambiti e aree produttive del territorio coerenti con questo disegno

Con la loro inclusione, infatti riteniamo che il territorio ferrarese debba rientrare a pieno titolo nella prospettiva di uno sviluppo armonico e sostenibile in materia di logistica.

Le caratteristiche produttive, unitamente all’intermodalità con la quale si va caratterizzando in modo crescente – coniugando ferro, gomma e vie d’acqua – un sistema territoriale infrastrutturale geograficamente in dialogo con quelli portuali lagunari di Venezia e Chioggia, da un lato, e con quello fluviomarittimo di Ravenna, dall’altro, rappresentano i nostri punti di forza e, come tali, riteniamo debbano trovare spazio adeguato nel Piano Territoriale di Area Vasta, in corso di redazione e nel Piano Regionale dei Trasporti.

Perciò con l’individuazione dei nodi produttivi e logistici a forte prospettiva intermodale e sostenibile del nostro territorio, si concretizza il nostro impegno, in collaborazione con Sipro e i Comuni coinvolti, affinché Ferrara trovi un posto adeguato nell’ambito del progetto della Regione.

Così sarà un vantaggio per Ferrara e per l’intera Emilia-Romagna, nell’ambito di un sistema territoriale inclusivo e interconnesso, verso un’idea di sviluppo che sappia tenere insieme produzione, rete infrastrutturale, logistica e sostenibilità. Ci auguriamo, e lavoreremo per questo, che la Regione accolga queste proposte importanti per il nostro territorio.

 

 

Nicola Minarelli - Vicepresidente della Provincia

 

Ferrara, 10 dicembre 2020