La presidente Barbara Paron replica ai consiglieri di Terre Estensi

Pubblichiamo il testo della replica della presidente della Provincia, Barbara Paron, all'intervento (IN ALLEGATO) a firma dei consiglieri provinciali di Terre Estensi pubblicato su La Nuova Ferrara venerdì 1 febbraio 2019.

 

Caro Direttore,

è vero che ho delegato a rappresentare la Provincia in un incontro dell’ente Parco un consigliere Pd di Comacchio, ma ho anche delegato il consigliere provinciale Gino Soncini a rappresentare l’ente in una recente riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza convocato dal Prefetto di Ferrara.

Sempre per spirito di collaborazione istituzionale, ho ritenuto di proporre all’opposizione in Consiglio provinciale alcune deleghe come la caccia e pesca, l’informatizzazione, volontariato e terzo settore, anche tenendo presente alcuni requisiti come la competenza in materia, oppure l’appartenenza geografica (non irrilevante nel caso del tema caccia e pesca, specie nell’area del delta).

Inoltre, nel corso dell’ultimo Consiglio provinciale (lo scorso mercoledì 30 gennaio), ho subito accolto la proposta della consigliera Piacentini di procedere a una nuova mappatura della rete stradale di competenza della Provincia, secondo più aggiornati criteri di urgenza circa le condizioni dello stato manutentivo.

Alla luce dei fatti, quindi, ritengo di essere stata disponibile, e di esserlo tuttora, con l’intero Consiglio provinciale in una logica di collaborazione e aggiungo che ho chiesto ai consiglieri di minoranza di indicare un nome per rappresentare la Provincia di Ferrara, insieme con la sottoscritta e con diritto di voto, all'assemblea congressuale dell’Upi, in programma a Roma il prossimo 12 febbraio, per l’elezione del nuovo presidente nazionale.

 

Presidente della Provincia

Barbara Paron