Il Consiglio provinciale vota l’ultima variazione di bilancio dell’anno

 

Il Consiglio provinciale approva l’ultima variazione di bilancio con le astensioni dei consiglieri: Gino Soncini, Mauro Zanella, Michele Sartini e Rita Canella di Terre Estensi.

A favore della delibera, oltre alla maggioranza, ha votato anche Angelo Mottola (Noi per il Territorio).

Una manovra di assestamento dei conti dovuta principalmente a maggiori entrate, pari a 372.873 euro, delle quali 200mila derivate dal buon andamento dell’imposta provinciale di trascrizione (Ipt), oltre a poco più di 69mila di rimborso regionale per le quote Parchi.

Fra i numeri in diminuzione, spiccano i 263mila euro di economie principalmente realizzate sugli stanziamenti delle spese di personale.

Maggiori entrate e minori spese hanno così reso disponibili 582mila euro sul fronte spese correnti, serviti a coprire maggiori costi di energia elettrica (36mila) e 525mila di fornitura calore. Uno scostamento dovuto ai conguagli delle stagioni termiche 2017-2018 e 2018-2019, corrispondente all’adeguamento tariffe in seguito alla sottoscrizione della convenzione Consip per la fornitura del riscaldamento, e finalizzato a garantire ottimali standard di temperatura negli immobili dell’ente, prevalentemente negli istituti scolastici.

Una variazione di bilancio comprensiva anche del saldo fra aumenti e riduzioni di spesa, sia corrente che in conto capitale, derivanti da finanziamenti vincolati, la cui voce principale è data da 849mila euro assegnati alla Provincia per l’inclusione scolastica dei ragazzi disabili nelle scuole secondarie.