Il Consiglio provinciale approva all'unanimità la prima variazione di bilancio 2020

 

È stata approvata all’unanimità dal Consiglio provinciale la prima variazione di bilancio 2020. Una manovra di correzione dei conti che si compone di una parte corrente pari a più entrate di 140mila euro di fondi regionali, nell’ambito della convenzione fra viale Aldo Moro e Province per le funzioni delegate in base alla legge regionale 13.

Risorse che si concretizzano in un potenziamento della Polizia provinciale (80mila euro) per l’acquisto di nuovi automezzi, di cui due fuoristrada da utilizzare nel controllo del territorio, più un’auto elettrica attrezzata con il dispositivo Targa System.

Altri 15mila euro fanno parte della stessa partita, da spendere per attrezzature e vestiario per gli agenti.

Completano le maggiori entrate di parte corrente 35mila euro, sempre di provenienza regionale, per lo smaltimento delle carcasse di animali, da aggiungere al risparmio di 90mila a seguito della gara per le coperture assicurative dell’ente.

A circa un milione di euro ammonta invece la parte investimenti, provenienti dal Miur, per finanziare già nel 2020 l’adeguamento antisismico dell’istituto Ipsia. Altri interventi analoghi di messa in sicurezza degli istituti Guido Monaco da pomposa (Codigoro) e Iti Copernico-Carpeggiani  saranno invece in calendario per il 2021.