Fra settembre e ottobre lavori per 850mila euro sulle strade dell’Alto Ferrarese

 

Lavori per 850mila euro complessivi per la sicurezza delle strade provinciali dell’Alto Ferrarese.

È quanto si appresta a fare la Provincia fra settembre e ottobre.

Si inizia già dalla settimana in corso con l’abbattimento di alberi ammalati, e quindi pericolosi, lungo la Sp 29 Portomaggiore-Raffanello, nel tratto compreso fra Portomaggiore e Gualdo, e lungo la Sp 1 via Comacchio in località Cocomaro di Cona.

Un intervento di messa in sicurezza la cui durata è prevista in una quindicina di giorni.

Passando al tema asfalti, saranno posati una decina di chilometri di nuovi manti stradali, a mono o a doppio strato secondo le condizioni di precarietà, su tratti delle Sp: 7 Zenzalino in località S. Nicolò, 29 Portomaggiore-Raffanello a Runco, 38 Cardinala ad Argenta, 10 Filo-Longastrino nell’omonimo centro abitato, 47 Ponte Nero-Ponte Accursi in comune di Argenta, 19 Bondeno-Ferrara, nel comune capoluogo, 69 Virgiliana nei centri abitati di Pilastri, Burana, Vigarano Pieve e Cassana, 66 San Matteo della Decima a S. Agostino e Vigarano Mainarda, 41 Riga in località Bevilacqua e 9 Bondeno –Casumaro a S. Bianca.

Oltre al manto di superficie sarà necessario rifare anche il sottofondo stradale su un tratto di circa mezzo chilometro lungo la Sp 48 Portomaggiore-Argenta, sulla circonvallazione di Argenta, a causa dell’avanzato stato di degrado della sede stradale.

Il quadrante viario dell’Alto Ferrarese sarà anche interessato dalla posa di 200 chilometri di nuova segnaletica orizzontale.