Da sabato 11 giugno parte il Discobus: sabato sera all’insegna della sicurezza

Logo Discobus

 

 

“Discobus” è il progetto messo a punto da AMI e Provincia di Ferrara su richiesta dei comuni del territorio estense. È un servizio di trasporto via autobus di ragazze e ragazzi verso i luoghi del divertimento lungo la costa.

“Abbiamo voluto raccogliere – spiegano l’amministratore unico di AMI, Antonio Fiorentini, e il presidente della Provincia, Gianni Michele Padovani – una precisa segnalazione dei Comuni, per rispondere a una richiesta di sicurezza per ragazze e ragazzi e per le loro famiglie”.

A partire da sabato 11 giugno, primo sabato dopo la fine della scuola, e fino al 6 agosto, per nove sabati consecutivi un autobus partirà da Portomaggiore, poi Argenta fino a Marina di Ravenna; un secondo da Ferrara a Lido di Spina, passando per Voghiera e Masi San Giacomo; un terzo coprirà il tragitto Cologna, Copparo, Tresignana, San Giovanni di Ostellato, Comacchio sino al Lido di Spina; un ultimo bus percorrerà il tragitto da Goro, Mesola, Codigoro, Lagosanto fino a Lido di Spina, transitando per il Lido delle Nazioni. 

A bordo, oltre al conducente, ci sarà anche un accompagnatore. 

Gli orari sono uguali per tutte e quattro le linee: partenza andata ore 22:30, partenza ritorno 4,30 del mattino seguente. 

Il costo di una corsa – comprensivo di andata e ritorno - è di 5 euro. Il biglietto sarà acquistabile tramite la app ROGER gestita da Tper. 

Il servizio sarà espletato da operatori privati aderenti al Consorzio FEM con bus ecocompatibili quanto ad emissioni, a 49 posti tutti a sedere.  

La durata di una singola corsa sarà di circa di un’ora, nel caso di partenza da uno dei “capolinea”, fino all’ultima fermata.

Il costo complessivo del servizio è coperto dai Comuni che hanno aderito all’iniziativa e da uno stanziamento della Regione.

“Un progetto – commenta Antonio Fiorentini – pensato e realizzato per le ragazze e i ragazzi che ne vorranno fruire e se incontrerà il loro gradimento c’è la prospettiva di renderlo strutturato per i prossimi anni e magari estenderlo anche ad altre serate”.

“Siamo grati ai sindaci del territorio – aggiunge il presidente Padovani – grazie ai quali abbiamo messo a punto un servizio che vuole rispondere a una domanda di sicurezza diffusa, della quale come rappresentanti istituzionali abbiamo ritenuto giusto farci interpreti, dando una risposta concreta e in tempi brevi”.

“Il tema del trasporto degli studenti – conclude Veronica Tomaselli, dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale - è stato sempre al centro delle nostre attenzioni e dei tavoli di lavoro istituzionali. La pandemia, in particolare, ha evidenziato ancora di più la necessità di porre la giusta attenzione su questa tematica. La sinergia e la collaborazione tra le diverse Istituzioni ha, poi, permesso di garantire con sempre maggiore efficacia ai nostri studenti e alle nostre studentesse condizioni di sicurezza durante il trasporto. L'iniziativa che viene presentata e per cui voglio esprimere parole di ringraziamento, riecheggia proprio quel senso di responsabilità e quella costante attenzione che caratterizza il lavoro delle Istituzioni sempre attente e in sintonia con le esigenze dei nostri giovani”.

Allegato: 

discobus.pdf (964.51 KB - pdf)
Discobus Linea 1.pdf (324.42 KB - pdf)
Discobus Linea 2.pdf (252.83 KB - pdf)
Discobus Linea 3.pdf (1.11 MB - pdf)
Discobus Linea 4.pdf (387.54 KB - pdf)