Provincia di Ferrara

Sommario delle sezioni presenti in questa pagina:


Lavori pubblici
Nella casistica degli incidenti influiscono molti fattori riconducibili al veicolo, ai dispositivi di sicurezza, alla strada, all’ambiente; spesso una combinazione di queste variabili, ma il fattore umano è comunque responsabile di oltre l’80% dei sinistri.
In questi ultimi anni la Provincia ha realizzato investimenti straordinari per quanto riguarda gli interventi infrastrutturali (consolidamento, asfaltatura, miglioramento ed adeguamento della segnaletica, installazione guard rail ed “occhi di gatto”, etc.) che hanno certamente innalzato i livelli di percorribilità della rete stradale provinciale.
Accanto a questi interventi, però, occorre proseguire e potenziare anche quelli di carattere educativo, volti ad una decisa presa di coscienza del fenomeno da parte dell’intera collettività, con l’obiettivo di favorire e diffondere comportamenti più consapevoli e costruttivi.
Gli Enti ai quali è affidata la realizzazione e manutenzione delle strade possono, devono, creare i presupposti per una mobilità sicura; ma per una rilevante riduzione delle vittime degli incidenti stradali e dei connessi costi sociali ed economici, in linea con gli obiettivi europei, è necessaria la collaborazione di tutti i soggetti, pubblici e privati, nella diffusione di una cultura della sicurezza che consenta l’acquisizione, da parte di tutti gli utenti della strada, di un rinnovato senso di responsabilità.
L’attività di realizzazione dei lavori pubblici il cui importo è superiore a 100.000 euro si svolge sulla base di un programma triennale e di suoi aggiornamenti annuali che le amministrazioni dispongono e approvano, nel rispetto dei documenti programmatori, unitamente all’elenco dei lavori da realizzare nell’anno stesso con un ordine di priorità che predilige i lavori di manutenzione, di recupero del patrimonio esistente, di completamento dei lavori già iniziati, i progetti esecutivi approvati, nonché gli interventi per i quali ricorra la possibilità di finanziamento con capitale privato maggioritario.
Il piano triennale delle opere pubbliche per gli anni 2011-12-13 prosegue nella direzione già intrapresa negli anni precedenti dall’Amministrazione, cercando di affrontare tutte le principali problematiche che investono il territorio provinciale e con l’impegno di attribuire lo stesso livello di attenzione alle problematiche che si manifesteranno nel corso dell’anno.
La Provincia si occupa della manutenzione della rete stradale di sua competenza: 74 strade provinciali, con un'estensione totale di 900 Km.

Un impegno prioritario dell'Amministrazione è la riduzione del numero dei morti e dei feriti sulle strade.
Per realizzare tale obiettivo la Provincia si è impegnata a promuovere la sicurezza stradale e a ridurre gli incidenti attraverso interventi mirati: progetti per rendere più sicuri alcuni percorsi stradali, adeguamento delle infrastrutture viarie, iniziative di formazione e di educazione per i ragazzi, installazione di un sistema di rilevazione automatico da postazioni fisse delle infrazioni ai limiti di velocità (autovelox), campagne di comunicazione.
Il progetto Idrovia consiste nell’adeguamento delle vie d’acqua alla navigazione dei natanti di classe V europea, ovvero imbarcazioni lunghe tra i 105 e i 110 metri e larghe tra i 10 e i 12 metri, che possono trasportare merci fino a 3 ordini di container. L’idrovia partirà dalla Conca di Pontelagoscuro per arrivare sino al mare, e diventerà un nuovo sistema di mobilità sostenibile per i cittadini e per l’ambiente.
Verranno realizzate nuove arginature spondali, opere di sostegno e di rinforzo, percorsi pedonali e ciclabili lungo le rive, nuovi ponti, darsene fluviali, punti di approdo e di varo dei natanti, aree verdi attrezzate, impianti di illuminazione pubblica.
La riqualificazione dell’Idrovia consentirà di rilanciare il turismo fluviale, permettendo alla nostra via d’acqua di divenire una risorsa strategica per l’economia dell’intero territorio provinciale.
Compito della Provincia è assicurare la tutela, la conservazione e l'incremento del patrimonio edilizio scolastico provinciale costituito da tutti gli istituti scolastici superiori, anche a seguito dell'attribuzione di competenza sulle scuole di proprietà comunale dalla L.23/1996 Norme per l'edilizia scolastica
Castello Estense - centralino: +39.0532.299111
Partita IVA: 00334500386