Provincia di Ferrara

Sommario delle sezioni presenti in questa pagina:


Ufficio Stampa

Il punto su progetto Pinacoteca in Castello Estense
La Nuova Ferrara - venerdì 4 agosto 2017 pag. 14
Il trasloco in castello si allontana
Pinacoteca fresca non prima del 2018

Il caldo di questi giorni non risparmia nessuno: né cittadini né opere d'arte. È di ieri la notizia che nella Pinacoteca nazionale, sita al primo piano dal Palazzo dei Diamanti, la temperatura percepita dai visitatori era molto alta non essendo presenti impianti di climatizzazione. «Non c'è alcun pericolo per le opere d'arte» rassicura Martina Bagnoli, direttrice delle Gallerie Estensi fra le quali la Pinacoteca Nazionale di Ferrara. «Il clima che c'è adesso è lo stesso clima che le opere hanno dovuto sopportare negli ultimi 500 anni. Il problema, anzi, si genera quando le opere passano da un ambiente climatizzato ad uno che non lo è» continua la direttrice. Sono infatti gli sbalzi ad essere dannosi per le opere e soprattutto quelli di umidità poiché agiscono direttamente sul legno con cui sono fatte le tavole. Su questo fronte, quindi, non c'è nulla da temere anche perché sono imminenti i lavori di messa a punto degli impianti di condizionamento di Palazzo dei Diamanti che dovrebbero terminare ad aprile/maggio 2018 comprendendo anche un nuovo allestimento delle sale. «Siamo nei tempi del piano annunciato ad ottobre (scorso, ndr) - dice sempre la direttrice - Il nostro progetto e il programma di revisione sono già stati approvati, anzi, oltre a quello già annunciato ad ottobre, siamo riusciti a mettere a posto i piani di sicurezza antropica (antifurto, ndr). Ad aprile/maggio 2018 sarà tutto a posto sia dal punto di vista delle museografia sia dal punto di vista degli impianti». Per quanto riguarda il trasferimento della Pinacoteca Nazionale all'interno del Castello Estense, annunciata anche dal ministro Dario Franceschini lo scorso aprile, «la cosa è ancora aperta» ci comunica la direttrice. «C'è una procedura che è al vaglio della Soprintendenza. Ma il Castello deve affrontare ancora molti lavori e, nell'ipotesi più veloce, si parla di 4/5 anni». I lavori di messa a punto delle aree espositive di Palazzo dei Diamanti saranno comunque utili per qualsiasi esposizione si voglia allestire, qualora la Pinacoteca si sia trasferita in Castello. Alberto Ravani



Per gentile concessione
Documento pubblicato il 04/08/2017 - Ultimo aggiornamento: 22/09/2017
Castello Estense - centralino: +39.0532.299111
Partita IVA: 00334500386