Provincia di Ferrara

Sommario delle sezioni presenti in questa pagina:


Ufficio Stampa

Situazione strada provinciale Luigia
In riferimento alle condizioni della strada provinciale Luigia, ha ragione la Dott.ssa Maria Chiara Bassi a lamentarne il precario stato di manutenzione (pagina lettere del Carlino Ferrara in allegato).
La Provincia ha provveduto lo scorso giugno a rifare un chilometro di manto stradale dall’uscita della superstrada fino alla zona Sipro e in un prossimo appalto ha in programma lavori di sigillatura delle crepe aperte lungo la carreggiata, oltre a 1,5 chilometri di nuovo asfalto nella zona dell’ospedale.
Lavori certamente non sufficienti a risolvere il problema dell’intera Luigia, ma questo è quello che la Provincia riesce a fare con i pochi soldi a disposizione.
Si può discutere all’infinito se queste siano scuse, oppure si può continuare a lanciare appelli perché chi di competenza intervenga.
Rimane il fatto, forse non a tutti noto, che dall’entrata in vigore della legge Delrio (2014) e in attesa della loro abolizione, prevista dalla riforma costituzionale poi bocciata dai cittadini nel referendum del 4 dicembre 2016, le Province (Ferrara compresa) hanno subito tagli finanziari che la stessa Corte dei Conti ha definito “irragionevoli”.
Tagli che impediscono di dare i servizi adeguati che pure la stessa legge prescrive come funzioni fondamentali. Tanto che negli ultimi tre anni la Provincia di Ferrara ha dovuto trovare da sé ben 14 milioni solo per chiudere i bilanci in pareggio (che è un preciso obbligo di legge). Risorse ricavate – per inciso – dalla vendita di immobili come la sede della Questura e della Prefettura, oltre alla vendita di partecipazioni azionarie.
Come si fa in queste condizioni a fare anche investimenti per un’adeguata manutenzione della rete viaria, certamente, di competenza?
Non sono in discussione, pertanto, i disagi che cittadini e amministratori giustamente lamentano, ma questa è la situazione, non scuse.
Del resto se 14 Province in Italia sono nel frattempo finite in procedura di dissesto o predissesto, un motivo ci sarà pure.
Un’ultima cosa. Per scrivere all’urp della Provincia di Ferrara, e avere risposta, basta scrivere a: urp@provincia.fe.it .  


Ufficio Stampa
Provincia di Ferrara  


Ferrara, 10 agosto 2018
Documento pubblicato il 10/08/2018 - Ultimo aggiornamento: 10/08/2018
Castello Estense - centralino: +39.0532.299111
Partita IVA: 00334500386