Provincia di Ferrara

Sommario delle sezioni presenti in questa pagina:


Ufficio Stampa

I lavori della Provincia nelle scuole per il nuovo anno scoalstico
Articoli su La Nuova Ferrara
La Nuova Ferrara giovedì 24 agosto 2017 pag. 12
Il 4 settembre inizierà l'opera di smantellamento dell'etenit all'ex Itip
In attesa dei fondi del ministero per costruire il nuovo polo tecnologico. Corsa contro il tempo per finire i cantieri a scuola


Grandi manovre per i Lavori pubblici della Provincia di Ferrara che in questi giorni stanno facendo una vera e propria corsa con il tempo per ultimare entro l'inizio del prossimo anno scolastico (15 settembre) i lavori di ristrutturazione e sistemazione post sisma in vari edifici scolastici della Provincia.
Ancora in attesa di ricevere il finanziamento ministeriale per la costruzione del nuovo polo tecnologico in via Pacinotti, che comporterà l'accorpamento anche logistico dell'Ipsia all'Iti in un grande campus, dal 4 settembre inizierà l'opera di smantellamento dell'eternit da un edificio laterale dell'ex Itip per un intervento della durata di una settimana.
Il progetto per l'ampliamento è comunque già pronto e non appena arriveranno i fondi statali si potrà andare a gare e procedere con la costruzione del nuovo polo con un cantiere che avrà la durata di un paio d'anni. La costituzione del nuovo polo porterà quindi al trasferimento dell'Ipsia da via Canapa, lasciando gli spazi al Carducci. Verrà liberato spazio quindi agli edifici di via Dosso Dossi che verranno interamente occupati dal liceo Ariosto.
Nel frattempo tecnici e muratori sono al lavoro all'istituto Taddia di Cento per lavori da 166mila euro che termineranno ad ottobre e un cantiere che dovrà coesistere per qualche settimana con le attività didattiche. A Ferrara al liceo Dosso Dossi di via Bersaglieri del Po stanno finendo i lavori antisismici per 280.000 euro che termineranno a inizio settembre, sono sistemati anche i pinnacoli sulla sommità dello storico edificio. Cantiere in dirittura d'arrivo al liceo classico Ariosto per 370.000 euro. Lavorio in corso anche nella succursale della scuola alberghiera Varano con 250.000 euro di intervento. Interventi anche all'istituto "Riccioli Modigliani" di Bondeno per 207.000 euro appena ultimato, così come il cantiere all'ex scuola Monti via Novello per 286.000 euro.
Nel frattempo è stato consegnato alla regione il progetto revisionato di ripristino del Carducci per 770.000 euro.



La Nuova Ferrara venerdì 25 agosto 2017 pag. 17
Il dirigente scolastico: si esegue il rafforzamento post sisma
In corso le opere per realizzare la nuova palestra al Burgatti

Scuola più sicura Ultimi lavori all'istituto Taddia

CENTO - Ultimi lavori in corso all'Iis Fratelli Taddia per sistemare i restanti danni inferti dal sisma. Concluso il cantiere, la parte storica dell'istituto scolastico di via Baruffaldi 10 ne uscirà rafforzato dal punto di vista strutturale. Nel frattempo, sono in corso i lavori per la realizzazione della nuova palestra dell'Isit Bassi Burgatti, fondamentale per le attività di educazione motoria degli studenti che frequentano i tre istituti superiori di Cento. Committente di entrambi i lavori, la Provincia di Ferrara al contempo proprietaria e soggetto attuatore. «Un intervento, quello alle Taddia, iniziato i primi di agosto. L'obiettivo - spiega il dirigente scolastico Andrea Sardini - è svolgere l'ultima parte dei lavori di rafforzamento post sisma dell'ala storica della scuola, la parte perlopiù occupata dagli uffici. Verrà ultimata quindi la riparazione dei danni da terremoto, realizzate opere di messa in sicurezza e introdotti tiranti per rendere ancora più sicuro e adeguato l'edificio».
Progettisti, l'ingegner Alessandra Pupo per la parte strutturale, e l'architetto Sandra Garimberti per la parte architettonica, l'architetto Massimo Mastella della Provincia è il responsabile unico del procedimento, mentre i lavori sono stati affidati attraverso bando di gara alla Sia 84 Srl di Guidonia Montecelio (Roma).
Si tratta di un intervento da 166mila euro, importo del finanziamento concesso dal Commissario Delegato Emergenza sisma della Regione. «Contiamo che i lavori vengano completati entro la riapertura delle scuole, il 15 settembre - riferisce Sardini - ma nel caso non si riesca, si arriverà ad ottobre. Il cantiere coesisterà per qualche settimana con le attività didattiche».
Per quanto riguarda la nuova palestra dell'Isit Bassi Burgatti e del liceo Cevolani, i lavori di costruzione sono iniziati dopo la posa della prima pietra, lo scorso 29 maggio. Ma dopo aver riscontrato la presenza nel terreno sottostante di sabbie a rischio liquefazione, «l'impresa Edil Strade Srl sta svolgendo - spiega Sardini, la palificazione, in altre parole sta installando pali nel terreno su cui verrà realizzata poi la platea di fondazione della palestra». Un'opera importante e attesa in città, realizzata grazie alla donazione di 1 milione di euro dall'Associazione di Fondazioni e Casse di Risparmio italiane, capofila per importo la stessa Fondazione Caricento, e con il contributo di 250mila euro della Provincia di Ferrara (200mila euro da fondi ministeriali e 50mila euro per efficientamento energetico). Beatrice Barberini




Per gentile concessione
Documento pubblicato il 24/08/2017 - Ultimo aggiornamento: 11/09/2017
Castello Estense - centralino: +39.0532.299111
Partita IVA: 00334500386