Provincia di Ferrara

Sommario delle sezioni presenti in questa pagina:


Ufficio Stampa

Tavolo Costruttori in Castello
Al via piano di riparto da 15 milioni per i chirografari

Tavolo Costruttori in Castello Estense
 
Carspac 1 e Carspac 2 attorno a un tavolo in Castello Estense insieme con il presidente della Provincia, Tiziano Tagliani e il sindaco di Argenta, Antonio Fiorentini e con i commissari liquidatori della Coop Costruttori: Renato Nigro, Alberto Falini e Franco La Gioia.
Motivo dell’incontro la comunicazione dei commissari sull’anticipo di 15 milioni ai creditori chirografari (cioè i non privilegiati), pari al 2,76 per cento dell’ammontare totale delle loro spettanze.
L’operazione sarà disponibile entro l’estate, al termine del periodo, come vuole la legge, di eventuali osservazioni al piano di riparto.
Contestualmente, l’attenzione dei commissari è rivolta ad altri 15-17 milioni che fanno parte del capitolo con Anas. Punto sul quale sindaco di Argenta e presidente della Provincia si stanno adoperando per sollecitare quanto prima lo sblocco delle ulteriori somme, peraltro già disponibili. In pratica il succo della posizione dei commissari è convincere l’azienda nazionale delle strade a sottoscrivere un accordo transattivo, senza attendere gli esiti dei giudizi d’impugnazione che potrebbero anche comportare ulteriori esborsi di denaro per Anas.




La Nuova Ferrara - mercoledì 31 maggio 2017 - pag. 21
Carspac1 e Carspac2 a un nuovo incontro, presenti il presidente della Provincia e il sindaco di Argenta
Crac Costruttori, i comitati dai commissari

ARGENTA
Qualcosa si muove per i creditori della CoopCostruttori, il cui crac risale al 2003. Oggi il Carpac 1 e il Carspac 2 - i comitati di ex soci truffati - sono invitati nella sala San Paolo del Castello Estense a un incontro con i commissari di Coop Costruttori in merito al sesto riparto, presenti il presidente della provincia ed il sindaco di Argenta . Ancora oggi, infatti, gli ex soci attendono di riavere qualcosa dal cosiddetto riparto del dopo fallimento. Già all'inizio dell'anno il presidente della Provincia Tiziano Tagliani e il sindaco di Argenta, Antonio Fiorentini, che hanno assunto il ruolo di mediatori e interlocutore dei commissari del crac si sono mossi in prima persona per cercare di sanare una ferita che ancora non si rimargina nell'Argentano e non solo. E i comitati degli ex soci truffati - che si sono costituiti anche parte civile nel processo penale e che attendono i rimborsi - attendono da quest'incontro la possibilità di rientrare di altre somme.Tra l'altro, proprio il sindaco di Argenta e il presidente della Provincia di Ferrara , alcune settimane fa si erano mobilitati per "battere alle casse" dell'Anas e sbloccare il contenzioso in atto tra i commissari della CoopCostruttori e la stessa Anas stessa, per le riserve tecniche: quasi 30 milioni di euro che se incassati potrebbero andare a rimborsare, poco, 4500 i creditori chirografari del crac Costruttori. Si tratta di una coda del lungo iter giudiziario-amministrativo del crac Costruttori, con Fiorentini e Tagliani che avevano scritto all'Anas per sollecitare la transazione, facendosi interpreti di quelle che sono le attese e le speranze dei 4500 «creditori chirografari, in gran parte piccoli imprenditori e famiglie finanziatrici della Cooperativa argentana, che vorrebbero quanto prima almeno in parte ristorate le loro legittime aspettative».


Per gentile concessione
Documento pubblicato il 31/05/2017 - Ultimo aggiornamento: 31/05/2017
Castello Estense - centralino: +39.0532.299111
Partita IVA: 00334500386