Provincia di Ferrara

Sommario delle sezioni presenti in questa pagina:


Ufficio Stampa

Due milioni dal Fondo sociale europeo per start up innovative
Fondo sociale europeo. Formazione per le start up innovative, la Regione investe 2 milioni e 200 mila euro
Formazione continua dedicata ad imprenditori e manager per migliorare le competenze nella commercializzazione dei prodotti, marketing e internazionalizzazione. Circa 800 le start up innovative in Emilia-Romagna

Bologna – L’Emilia-Romagna investe nella formazione delle start up innovative. Da sempre impegnata per favorire investimenti e nuova occupazione, soprattutto attraverso la nascita di nuove imprese e in linea con quanto previsto dal Patto per il Lavoro, la Regione finanzia con 2 milioni e 200 mila euro del Fondo sociale europeo interventi formativi per rafforzare le competenze manageriali, la capacità di gestire i processi di commercializzazione, di marketing e di internazionalizzazione delle persone impegnate nella fase diavvio, di consolidamento e di ampliamento delle start up innovative.
Tutto questo è possibile grazie ad un bando che prevede in particolare l’attivazione di percorsi di formazione continua per acquisire le competenze negli ambiti gestionale e manageriale, della commercializzazione, del marketing e dell’internazionalizzazione, e azioni formative non corsuali per accompagnare le nuove realtà imprenditoriali, singolarmente o in modo congiunto, a trasferire le competenze acquisite nelle organizzazioni di lavoro.
Destinatari degli interventi sono imprenditori e figure chiave delle start up innovative – circa 800 attualmente in Emilia-Romagna - con sede in regione e registrate alla sezione speciale del Registro delle imprese presso le Camere di Commercio.  Le imprese con tali requisiti - o loro aggregazioni, omogenee per settore economico di riferimento e/o per area territoriale - interessate a questi interventi potranno costruire, insieme agli enti accreditati per la “Formazione continua e permanente”, percorsi mirati e rispondenti alle proprie effettive esigenze. Saranno proprio gli enti di formazione a dover presentare domanda a partire dal 20 maggio e fino al 31 luglio
Questo nuovo intervento, che si affianca a quelli previsti nel bando già aperto dedicato a sostenere gli investimenti delle giovani imprese che intendono operare in nuovi spazi di mercato con prodotti, servizi, sistemi di produzione innovativi, testimonia l’obiettivo di creare strette sinergie nell’utilizzo delle risorse europee disponibili, Fondo sociale europeo e Fondo europeo di sviluppo regionale, per moltiplicare l’efficacia e l’efficienza degli interventi. /BM



Tutte le notizie su www.regione.emilia-romagna.it, i comunicati nella sezione 'Agenzia di informazione e comunicazione'.
Seguici su Twitter (@RegioneER), Facebook (@RegioneEmiliaRomagna) e Telegram (@ERnotizie, @ERcomunicati, @PresidenteER)
Segreteria di redazione tel. 051 5275490
Documento pubblicato il 17/05/2017 - Ultimo aggiornamento: 31/05/2017
Castello Estense - centralino: +39.0532.299111
Partita IVA: 00334500386