Provincia di Ferrara

Sommario delle sezioni presenti in questa pagina:


Ufficio Stampa

Rimozione attrezzi vietati per la pesca nei canali adduttori delle valli di Comacchio
Rimossi 23 cogolli vietati dalla legge.
È il risultato messo a segno dalla Polizia provinciale durante un controllo nei canali adduttori nelle valli di Comacchio, con l’aiuto dei volontari del raggruppamento guardie giurate ecologiche volontarie (gev) di Ferrara.
L’operazione è stata condotta con due imbarcazioni nel canale navigabile, dal ponte sulla statale Romea a Porto Garibaldi fino a Comacchio e i cogolli sono stati rimossi perché immersi nell’acqua senza alcun contrassegno e con maglie di misure inferiori a quelle consentite.
La rimozione delle attrezzature vietate ha così reso possibile liberare in acqua una decina di chili di anguille e centinaia tra granchi e gamberi.
Chiunque si presentasse alla Polizia provinciale come proprietario delle reti, dovrà innanzitutto pagare la sanzione prevista per il loro uso illegale.
“Ringrazio i colleghi e le guardie ecologiche volontarie – dice al termine dell’operazione il comandante della Polizia provinciale, Claudio Castagnoli – per il lavoro di costante controllo a tutela del nostro patrimonio ittico e ambientale e per favorire la risalita del pesce novello”.
Documento pubblicato il 04/06/2018 - Ultimo aggiornamento: 04/06/2018
Castello Estense - centralino: +39.0532.299111
Partita IVA: 00334500386