Provincia di Ferrara

Sommario delle sezioni presenti in questa pagina:


NOTIZIE

sei in: Home Page > Altre news >
La Provincia impegnata a coprire le buche sulle strade dopo i danni prodotti da neve e sale
Dallo scorso fine settimana la Provincia è impegnata su tutta la rete viaria di competenza con sei squadre di cantonieri (quattro interne più due esterne), a riprendere le buche che si sono formate a causa della neve e del sale sparso in abbondanza per prevenire la formazione del ghiaccio sulle carreggiate.
Due condizioni, neve e sale, che insieme provocano danni consistenti ai manti stradali.
L’operazione è rallentata dal perdurare di condizioni meteo instabili. La pioggia, infatti, continua a bagnare le strade e questo non aiuta la presa del bitume usato per chiudere le buche.
Al di là del tema risorse disponibili insufficienti, quello in corso è comunque l’unico intervento tecnicamente possibile nelle attuali condizioni climatiche, perché la posa di nuovi manti stradali richiede temperature più miti.
Infatti i cantieri di manutenzione stradale sono in programma il prossimo marzo con 2,2 milioni di euro che la Provincia è pronta a investire (vedi comunicato stampa di seguito).
La prossima settimana, invece, possono partire i lavori di ripristino di ponte Marighella a Copparo. Intervento che vale 300mila euro.
In ogni caso, il presidente della Provincia, Tiziano Tagliani, ha già chiesto un colloquio con il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, “perché – spiega – la situazione strade non è più sopportabile e la Provincia con le poche risorse a disposizione non riesce più ad assicurare un’adeguata manutenzione in grado di soddisfare livelli accettabili di sicurezza. Perciò – conclude – intendo porre la questione a livello regionale perché questo è un problema al quale occorre trovare presto una soluzione e non continuare a rispondere con provvedimenti tampone”.


Ferrara, 7 marzo 2018



Per il 2018 la Provincia investe 2,2 milioni di euro per la manutenzione complessiva della viabilità di competenza, circa 850 chilometri di lunghezza che si sviluppano su 76 Strade provinciali fra Alto e Basso Ferrarese.
Attività manutentiva che comprende nuovi asfalti, ripresa frane, ponti, guard rail, segnaletica, potature e abbattimento piante pericolanti e sfalci erba ai bordi strada. 

ASFALTI PONTI E GUARD RAIL
Saranno quasi 29 i chilometri di nuovi manti stradali che si potranno realizzare con la disponibilità di circa 1.640.000, che serviranno anche per la messa in sicurezza del ponte Marighella a Copparo (300mila) e del cavalcavia a Gualdo sulla Superstrada (320mila), oltre alla posa di nuovo guard rail sulla Sp 69 Virgiliana (220mila).
Nuovi asfalti che potranno essere posati dalla stagione primaverile (che presenta le condizioni climatiche adatte alla presa dei materiali) sulle strade provinciali (Sp) giudicate più urgenti in base ai criteri approvati lo scorso 19 luglio dal Consiglio provinciale.
Queste le Sp che saranno interessate dai cantieri: 29 Portomaggiore-Raffanello in comune di Portomaggiore, 47 Ponte Nero-Ponte Accursi in Comune Argenta, 69 Virgiliana in Comune Bondeno e Ferrara, 25 Poggiorenatico-S.M. Codifiume in comune Ferrara, 22 Bivio Passo Segni-Correggio in comune Ferrara, 20 Ferrara-Formignana in comune Ferrara, 67 di Correggio in comune Bondeno, 6 Cento-Finale Emilia in comune Cento, 66 S. Matteo della Decima nei comuni di Ferrara e Vigarano, 7 Zenzalino in comune Argenta, 48 Portomaggiore-Argenta in comune Argenta, 29 Portomaggiore-Raffanello in comune Ferrara, 70 Cispadana in comune Terre del Reno, 62 Pontemaodino-Massenzatica in comune Codigoro, 27 Cristina in comune Mesola, 32 Luigia in comune Ostellato, 1 Via Comacchio nei pressi abitato San Giovanni di Ostellato, 14 Vallalbana in comune Ferrara, 1 Via Comacchio in comune Ostellato, 68 di Codigoro su diversi tratti in comune Fiscaglia e 16 Copparo-Codigoro in comune Copparo.
Proseguirà inoltre il procedimento di ripresa e chiusura delle fessurazioni lungo le carreggiate per effetto del cedimento di alcuni fondi stradali, i cui primi interventi sperimentali stanno dando risposte positive. Visto che le risorse a disposizione del bilancio provinciale sono insufficienti per procedere a lavori di risanamento in profondità, saranno sigillate le crepe lungo una decina di chilometri di carreggiate con un costo di 54mila euro. 

FRANE
Saranno 124mila gli euro spesi per la ripresa frane lungo le Sp 2 Via Copparo (intervento già in corso), 16 Copparo-Codigoro (località Brazzolo), 48 Portomaggiore-Argenta in comune Portomaggiore e 45 Bondeno-Finale Emilia in comune di Bondeno.
Lavori finanziati al 50 per cento dalla Provincia, per effetto di un accordo con i Consorzi di Bonifica Pianura di Ferrara e Burana che coprono, secondo le rispettive competenze, la restante metà dei costi. 

POTATURE E SFALCI ERBA
Costerà circa 320mila euro la potatura e il taglio alberi pericolanti o malati che a bordo strada possono causare problemi di sicurezza alla viabilità. Per tutelare invece la visibilità lungo le carreggiate e nelle intersezioni, l’amministrazione che ha sede in Castello Estense spenderà 55mila euro per i tre sfalci programmati. Cifra che si traduce in circa 150 chilometri di bordi strada da mettere in sicurezza, ai quali se ne aggiungeranno altri circa 700 garantiti dai cantonieri interni alla Provincia. 

SEGNALETICA
Nel 2018 si potrà rifare la segnaletica orizzontale sulle Sp 18 Bondeno-Ficarolo, 69 Virgiliana, 3 Via delle Anime, 68 di Codigoro, 62 Ponte Maodino-Massenzatica e 12 Bivio Pampano-Ariano, con un costo complessivo di 120mila euro. 

“Siamo naturalmente consapevoli – conclude il presidente della Provincia Tiziano Tagliani - che le necessità complessive di manutenzione sarebbero di ben altra dimensione, ma queste sono le risorse che la situazione attuale ci consente di destinare al capitolo viabilità e sicurezza stradale”.

Un programma di manutenzione strade in attesa di essere aggiornato, nel momento in cui sarà noto quando e come si potranno spendere 1,2 milioni di euro destinati alla Provincia di Ferrara. Risorse che sono il risultato del piano di riparto del fondo stanziato dal governo di 120 milioni per la manutenzione straordinaria della rete stradale delle Province (in tutto 130mila chilometri).
Documento pubblicato il 07/03/2018 - Ultimo aggiornamento: 07/03/2018
Castello Estense - centralino: +39.0532.299111
Partita IVA: 00334500386